L' A.P.E. (prima delle modifiche del decreto 63/2013 veniva chiamato A.C.E.)

è un documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, di un abitazione o di un appartamento. E' uno strumento di controllo che sintetizza con una scala da A a G le prestazioni energetiche degli edifici. Al momento dell' acquisto o della locazione di un immobile, oltre ad essere obbligatorio, è utile per informare sul consumo energetico e aumentare il valore degli edifici ad alto risparmio energetico. L' Attestato di Prestazione Energetica (APE) non va confuso con l' Attestato di Qualificazione Energetica (AQE).

 

Quando va fatta la certificazione?

Fac-simile di APESecondo la normativa vigente, in particolare nel D.M. 26/06/2009 (Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici) in conformità alla direttiva 2002/91/CE, l'APE va realizzato dal 1° Luglio 2009 in caso di compravendita di immobili e dal 1° Luglio 2010 in caso di locazione onerosa. Dal Gennaio 2012 negli annunci innobiliari vanno inseriti gli indici di prestazione energetica (valore in kwh/mq anno).

Con il decreto 63/2013 è stato ulteriormente chiarito quando è obbligatorio redigere l'Attestato.

Chi redige l'APE?

L'APE viene redatto da un "soggetto accreditato" chiamato certificatore energetico. La formazione, la supervisione e l'accreditamento dei professionisti viene gestita dalle Regioni con apposite leggi locali. Circa la metà delle Regioni italiane ancora non hanno adottato delle normative proprie, in questo caso la legge vigente è quella nazionale (DLgs. 192/05).

Il certificatore energetico è solitamente un tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti come l'architetto, l'ingegnere ed il geometra.

Come viene redatto?

Viene effettuata una diagnosi energetica dell'immobile, analizzate le caratteristiche termoigrometriche, i consumi, la produzione di acqua calda, il raffrescamento ed il riscaldamento degli ambienti, il tipo di impianto, eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile. In seguito il Certificatore compila il documento e rilascia la Targa Energetica che sintetizza le caratteristiche energetiche dell'immobile. L' APE va conservato con il libretto della caldaia e consegnato al nuovo proprietario od al locatario.

Quanto costa?

Il costo di un certificato, come le altre tariffe professionali, non è soggetto a tariffazione minima decisa dagli Ordini o dagli Enti. Il prezzo di una certificazione energetica per un appartamento varia in media tra i 150€ ed i 300€ a seconda della città.

Se hai bisogno di un APE puoi contattarci direttamente tramite la pagina Contatti

Perchè fare il certificato energetico?

L'APE è, come detto precedentemente, obbligatorio per legge. Nonostante, per le costruzioni esistenti possa sembrare una mera pratica burocratica, l' APE è un documento che comporterà notevoli vantaggi nei prossimi anni. In particolare ci sarà:

  • Aumento del valore di un immobile con consumi energetici bassi al momento della vendita o dell'affitto. Risparmio sulla bolletta e maggior comfort di una casa realizzata con i dettami dell' edilizia ad alto risparmio energetico.
  • Incentivazione alla costruzione di edifici ad alto rendimento energetico e ristrutturazioni energetiche con evidenti miglioramenti del livello di inquinamento da CO2

Differenza tra APE (attestato di prestazioneenergetica) e AQE (attestato di qualificazione energetica)

Una prima importante differenza sta nel soggetto che redige il documento: L' AQE può essere redatto dal progettista o dal direttore dei lavori, quindi da un tecnico abilitato che ha già avuto un ruolo nei lavori. Viene rilasciato dal costruttore e consegnato al comune insieme alle documentazioni per il rilascio della dichiarazione di fine lavori. L' APE invece va redatto da un Certificatore Abilitato ed indipendente.

Seconda differenza sta nel fatto che nelll' AQE non è specificata la classe energetica dell'edifico. E' un documento che secondo il dlgs 311/06 deve sostituire temporaneamente l' APE, in attesa che le regioni emettano i decreti attuativi specifici. L' AQE ha validità 12 mesi dopo l'entrata in vigore delle Linee guida nazionali.

Cerca il tuo immobile
Prezzo: 
Tipo contratto: 
 
Tipo immobile: 
 
Città: 
 

Ultime notizie

  • 1
  • 2
Prev Next

7 REGOLE DI BUON VICINA…

19-05-2016 Hits:3072 News GRF Immobiliare - avatar GRF Immobiliare

7 REGOLE DI BUON VICINATO PER CONVIVERE BENE CON IL CONDOMINIO

Avere buoni rapporti di vicinato è importante per vivere bene: ecco le 7 regole di convivenza civile...

KEEP CALM E COMPRA CASA…

19-05-2016 Hits:1626 News GRF Immobiliare - avatar GRF Immobiliare

KEEP CALM E COMPRA CASA CON NOI

Comprare casa comporta un dispendio notevole di tempo ed energie, ed implica una conoscenza di norma...

Le imposte da pagare su…

19-03-2015 Hits:2194 News GRF Immobiliare - avatar GRF Immobiliare

Le imposte da pagare sull'acquisto della prima e della seconda casa

chi acquista un immobile oltre al prezzo da corrispondere per la compravendita dovrà considerare una...

Affitto o Vendita: 5 co…

12-12-2014 Hits:2335 News GRF Immobiliare - avatar GRF Immobiliare

Affitto o Vendita: 5 consigli per aumentare il valore del tuo appartamento

      Valorizzare un appartamento da mettere in affitto o in vendita può rivelarsi un’ottima so...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie utilizzati da questo sito ti invitaiamo a leggere la nostra privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Visualizza Privacy Policy

Visualizza i documenti sulle direttive e-Privacy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Hai accettato ad utilizzare i cookie di questo sito web. Se lo desideri puoi cambiare la tua decisione.